B-Hotel Barcelona Musei

  • English
  • Català
  • Français
  • Deutsch
  • Italiano
  • Español

prenotazioni online

Miglior Prezzo Garantito

Sito ufficiale

Attrazioni

Casa Lleó i Morera

Casa Lleó i Morera

Gli esperti dicono che la Casa Lleó i Morera è un Palau de la Música in scala familiare. E se il Palau è considerato l'edificio più modernista del mondo per la sua esuberanza decorativa, lo splendore artistico di questa casa è anch’esso indiscutibile. Entrambe le opere sono state costruite dal grande architetto Lluís Domènech i Montaner.

Costruita tra il 1902 e il 1906, la Casa Lleó i Morera è un perfetto esempio del modernismo catalano. Una visita obbligatoria a Barcellona. Ulteriori informazioni www.casalleomorera.com.

Giorni di visita: dal lunedì al sabato, controllare gli orari disponibili online. Prenotazione obbligatoria.

Come arrivare: Passeig de Gràcia, 35. Metro PASSEIG DE GRÀCIA L2, L3 e L4.

Prenota ora nel B-Hotel e ottenera uno sconto del 20% sulla visita a Casa Lleó i Morera.

Musei

Musei

Musei nei pressi dell’Hotel:

Fondació Miró
(Montjuïc)
L’edificio, opera dell’architetto Josep Lluís Sert, ospita un’infinità di capolavori di Joan Miró.

Museo Archeologico
(Paseo de Santa Madrona, 39-41)
MAC offre una panoramica completa delle civiltà succedutesi dal Paleolitico al periodo Visigoto, attraverso reperti archeologici rinvenuti in Catalogna e nelle isole Baleari.

Museo Nazionale d’Arte della Catalogna (MNAC)
(Mirador del Palau, 1)
Il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna vanta una collezione di Arte Romanica tra le più importanti e complete del mondo. La collezione è completata da arazzi e dipinti gotici, rinascimentali e barocchi.

CaixaFòrum
(Avda. del Marqués de Comillas, 6-8)
Centro Culturale e Sociale della Fondazione “La Caixa”.

Padiglione Mies van der Rohe
(Avda. del Marqués de Comillas, s/n)
Progettato da Ludwig Mies Van Der Rohe, è un referente fondamentale dell’architettura del XX secolo.

Teatri

Teatri

Teatri nei pressi dell’Hotel:

Teatro Municipale Mercat de Les Flors
Plaza Margarida Xirgu 1. Il teatro dispone di 1.064 e si divide in tre spazi scenici: la Sala Maria Aurèlia Capmany (MAC), la Sala Ovidi Montllor (OM) e la Sala Sebastià Gasch (SG).

Barcelona Teatre Musical
Calle Joaquin Blume, s/n. Ristrutturato nel 2001 per accogliere Musical e spettacoli di grandi dimensioni.

Teatre Grec
Paseo de Santa Madrona 36. Non perdetevi l'appuntamento principale dell’estate barcellonese per quanto riguarda teatro, danza, musica e circo.

Teatre Lliure
Plaza Margarida Xirgu 1. Fondato da un prestigioso gruppo di artisti legati al Teatro Indipendente, il “Teatre Llure” (Teatro Libero) propone una combinazione stimolate di teatro, musica e danza.

B-Music

B-Music

Barcellona è musica. E a partire da questo momento potrai godertela grazie al B-Hotel.
Rilassati e ascolta!

  • Strutture vicine al B-Hotel:

Palau Sant Jordi (Pg. Olímpic, 5-7)
Progettato dall’architetto giapponese Arata Isozaki in occasione dei Giochi Olimpici di Barcellona 1992. Questo polo coperto e multifunzionale situato all’interno del Parque de Montjuïc presenta una struttura in grado di ospitare eventi di ogni tipo. Capacità massima di 24.000 spettatori.

Sant Jordi Club
Questa rinnovata sala concerti di medie dimensioni si aggiunge all’offerta degli spazi musicali di Barcellona. Si tratta della vecchia Sala Barcelona'92, annessa al Palau Sant Jordi.

Estadi Olímpic Lluís Companys (Av. de l'Estadi s/n)
Ricordato come sede delle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Olimpici del 1992, è la scelta migliore per qualsiasi tipo di evento. Capacità massima di 77.000 spettatori.

Barcelona Teatre Musical - BTM (Joaquim Blume, s/n)
vecchio Palau dels Esports, è stato rinnovato nel 2001. L’ottima acustica e le dimensioni consentono di assistere agli spettacoli musicali con un’intensità particolare.

Poble Espanyol (Av. Francesc Ferrer i Guàrdia, 13)
Dalla sua ideazione nel 1929, è diventato uno spazio unico a Barcellona. La sua configurazione di piccolo paesino ha aiutato nella creazione di un microcosmo speciale in cui arte, tempo libero e cultura svolgono un ruolo da protagonista.

Sala Apolo (Nou de la Rambla 111-113)
Si tratta di uno dei locali notturni più mitici di Barcellona. Con oltre 25 anni di storia, attualmente funziona al contempo come sala concerti e club di ballo. Un anno fa è inoltre stata inaugurata una sala adiacente, la [2].

  • Festival

Primavera Sound: nato nel 2000 con l’intenzione di offrire proposte musicali di artisti indipendenti e band di grande traiettoria musicale. Abbraccia ogni stile e genere, pur incentrandosi maggiormente su pop, rock e genere elettronico. Si svolge dalla metà del mese di maggio e dura tre giorni. (www.primaverasound.com)

Sónar: Dal 1994 è il festival Internazionale di Musica Avanzata e Arte Multimediale che ogni anno si svolge per tre giorni nel mese di giugno a Barcellona. (www.sonar.es)

Festival Grec: riunisce i migliori eventi di teatro, danza, musica e circo durante la stagione estiva nell’anfiteatro di Montjuïc a Barcellona. (http://grec.bcn.cat/)

BAM significa "Barcelona Acción Musical" (Barcellona Azione Musicale). Festival di musica indipendente delle feste della Mercè che offre concerti, alcuni dei quali gratuiti. (http://www.bcn.es/bam)

Arenas

Arenas

ARENAS de Barcelona ha aperto le porte al pubblico nel 2011. Con uno spazio all’avanguardia che combina commercio, tempo libero e cultura e che è stato in grado di coniugare passato e presente per restituire alla Ciudad Condal uno dei suoi edifici più emblematici.

Questo complesso, situato nella vecchia arena di Barcellona, era in stile neomudéjar ed è stato costruito nell’anno 1900. L’architetto del progetto era Augusto Font i Carreras e questo edificio non solo è stato per tanti anni il primo grande caso taurino di Barcellona, ma è stato ed è un edificio emblematico, testimone di importanti fatti storici.

Dopo parecchi anni di inattività (dal 1977), gli studi di architettura Richard Rogers Partnership e Alonso - Balaguer Arquitectos Asociados hanno ricevuto l’incarico di trasformare la vecchia arena in uno spazio commerciale, culturale e per il tempo libero. Il risultato è appunto Arenas de Barcelona, che coniuga il rispetto per l’architettura di un edificio storico e originale, conservando e restaurando la facciata originale neomudéjar del XIX secolo e costruendo un nuovo perimetro commerciale e culturale.

Il nuovo spazio vanta tre piani commerciali che offrono negozi, servizi, tecnologia e cultura. Il secondo elemento fondamentale, quello che fa dell'Arenas de Barcelona uno spazio assolutamente innovativo, consiste nell’offerta ludica e culturale, dislocata sugli ultimi tre piani.

Un punto nevralgico che collega la Gran Vía all’aeroporto del Prat e a uno dei porti di Barcellona attraverso l’Avenida del Paralelo, a pochi passi dalla stazione de Sants, proprio di fronte alla Fira de Barcelona. Si tratta di un complesso innovativo che aspira a diventare uno dei centri di riferimento di Barcellona.

Si tratta di un complesso innovativo che aspira a diventare uno dei centri di riferimento di Barcellona. Uno spazio commerciale, culturale e per il tempo libero che offre grandi attrattive sia per i milioni di turisti che visitano ogni anno la città, sia per i visitatori della Fira de Barcelona.

.:: Arenas de Barcelona Web ::.

B-Sports

B-Sports

La prossimità dell'albergo all'area sportiva di Montjuïc e al suo Anello olimpico rende il B-Hotel il campo base ideale per la pratica di attività fisiche e la partecipazione a qualunque evento sportivo organizzato sulla collina di Montjuïc. Barcellona è sport!

Palau Sant Jordi (Pg. Olímpic, 5-7)
Ubicato al centro dell'Anello olimpico di Montjuïc, il palazzo Sant Jordi è stato il cuore e il fulcro dei Giochi tenutesi a Barcellona. Il nuovo palasport fu concepito dall'architetto giapponese Arata Isozaki ed è, oggi, l'impianto coperto più grande della città.
Per la sua particolare struttura, è idoneo ad ospitare fino a 17.000 spettatori seduti.

Estadi Olímpic Lluís Companys (Av. de l'Estadi s/n)
Lo stadio olimpico Lluís Companys fu costruito in occasione dell'Esposizione Internazionale del 1929. Nel 1992 fu interamente ristrutturato per accogliere i Giochi Olimpici di Barcellona. Con un totale di 54.000 posti a sedere, è stato insignito dalla UEFA della categoria cinque stelle.

Piscines Bernat Picornell (Av. de l’Estadi 30-38)
Ubicate all'interno dell'Anello olimpico di Montjuïc, le piscine Bernat Picornell sono un tributo a Bernat Picornell i Richier, grande nuotatore catalano e fondatore della Real Federación Española de Natación (Reale Federazione Spagnola di Nuoto).
Il complesso si compone di diversi impianti: due piscine da 50 m (una coperta e una scoperta) e una piscina per i tuffi (attualmente tutte le vasche sono aperte al pubblico); un’ampia palestra e una zona adibita a saune.

Camp Municipal de Rugby La Foixarda (Camí de la Foixarda, 1)
Ubicato nel quartiere di Montjuïc, il campo fu inaugurato il 25 dicembre 1921 per una partita tra il FC Barcelona e lo Spartac di Praga. Oggigiorno, è utilizzato come campo di rugby e ha una capienza per circa 800 spettatori.

Reial Societat de Tennis Pompeia (Camí de la Foixarda, 2)
Fondato agli inizi del XX secolo (nel 1908), questo club di tennis sorge in un'oasi naturale privilegiata, la collina di Montjuïc. Ideale per chi ama giocare abitualmente a tennis, dispone inoltre di un piacevole circolo sociale.

Estadi Municipal Joan Serrahima (c/ Polvorí, 5)
Inaugurato nel 1969 e ristrutturato nel 1983, questo stadio è dedicato all'atleta catalano Joan Serrahima. Attualmente, ospita la sede della Scuola municipale di atletica leggera.

Complex Esportiu Municipal Pau Negre - Parc Migdia (Pg. Olímpic, 4)
Complesso sportivo con una pista di atletica leggera all'aria aperta.

Poliesportiu i Complex Municipal La Bascula (c/ del Foc, 112)
Complesso polisportivo con una palestra coperta per la pratica di calcio a 5, pallamano, pallacanestro e pallavolo. All'esterno, dispone di un campo in erba sintetica dedicato al calcio a 11 e al calcio a 7.

Camp Municipal de Bèisbol Carlos Pérez de Rozas (c/ Pierre de Coubertin, 9)
Ubicato nel quartiere di Montjuïc, questo stadio di baseball è dedicato a Carlos Pérez de Rozas y Sáenz de Tejada.

Punti di interesse

Punti di interesse

Other nearby sites of interest include:

Magic Fountains of Montjuïc
Built for the 1929 World Fair, these fountains are the work of architect Carles Buigas and a genuine celebration of light and sound.

Poble Espanyol
Also built for the 1929 World Fair, this site is an authentic imitation of some of Spain’s traditional and most emblematic architectural structures.

Joan Miró Park
Also known as Parc de l’Escorxador, and with good reason: the park is located on the site of what was once Barcelona’s municipal abattoir. It was rebuilt as a park in 1982 by the architects Antoni Solanas, Màrius Quintana, Beth Galí and Andreu Arriol.
The Joan Miró sculpture Dona i ocell (‘Woman and bird’) was inaugurated in 1983, in Miró’s absence (due to poor health). Standing at the foot of a large man-made lake, the sculpture is 22m high and depicts a woman wearing a hat with a bird atop.

Botanical Gardens
One of the city’s only nature reserves, these gardens house an extraordinary collection of Mediterranean and exotic plants. It was designed in 1930 on the old quarries of Montjuïc.

Cable car
Inaugurated in 1965, the Cable car line runs from Paralelo, over Barceloneta, and to the Montjuïc Miramar, offering amazing views of the city.

Montjuïc Castle
An ancient fort situated atop the Montjuïc mountain, the site was the home of Barcelona’s Military Museum until just recently. It is soon to host the Peace Center.

Mirador of Montjuïc
Joan Manuel Serrat pays homage to this structure in his famous song, “Mediterráneo”; it grants amazing views to the sea, the airport, the Montjuïc cemetery, all of Baix Llogbregat, the Olympic area, particularly Palau Sant Jordi, and the rest of the city visible from the mountaintop: Sarrià, Pedralbes, Les Corts, and Sants.

Il tempo a Barcellona